Migranti, le foto del naufragio al largo della Libia

Le drammatiche immagini, diffuse dalla polizia, di decine di persone in mare, in attesa dei soccorsi. Arrestati intanto 5 presunti scafisti. In manette sono finiti tre libici e due algerini che viaggiavano sulla stessa nave naufragata mercoledì. I sopravvissuti parlano di torture e violenze. VIDEOSPECIALE MIGRANTI

 

  • La polizia ha diffuso le immagini del naufragio avvenuto mercoledì al largo della Libia. 363 persone sono sopravvissute al naufragio, 26 i migranti morti, ma potrebbero essere molti di più. abordo, sembra infatti si trovassero 600 persone circa. Lo speciale migranti
  • Alcuni migranti hanno riferito che gli scafisti avrebbero marchiato con i coltelli la testa di coloro che non obbedivano agli ordini, specie quelli di etnia africana. Gli arabi, invece, sarebbero stati picchiati con cinture. Lo speciale migranti
  • Oltre ai superstiti, ieri sono arrivate a Palermo anche 25 salme recuperate in mare dopo il naufragio. Lo speciale migranti
  • Intanto 5 presunti scafisti sono stati arrestati. I viaggi sarebbero costati ai migranti tra i 1200 e i 1800 dollari a persona. Il prezzo del viaggio aumenterebbe poi in considerazione delle condizioni di sicurezza garantite per la traversata. Lo speciale migranti
  • Oltre al reato di immigrazione clandestina la procura di Palermo ha contestato anche quello di omicidio. Lo speciale migranti
  • Gli arrestati sono tre libici e due algerini. Lo speciale migranti
  • Viaggiavano sulla stessa nave naufragata. Lo speciale migranti