Pompei, assemblea a sorpresa: cancelli chiusi e turisti lasciati fuori. FOTO

Gravi disagi per i visitatori e per i tour operator non avvisati dell'improvviso stop agli ingressi. Prima della riapertura degli scavi si era formata una fila di oltre duemila persone. Franceschini: “Danno incalcolabile"

  • A Pompei un'assemblea sindacale ha tenuto fuori turisti e visitatori: polemiche, code e disagi. Per Franceschini è "un danno incalcolabile" - Tutte le foto sugli Scavi
  • Disagi e caos per quasi due ore per circa 2mila visitatori - Pompei volta pagina: riapre la Villa dei Misteri
  • Il soprintendente Massimo Osanna ha aperto i cancelli dell'ingresso principale al sito, aiutato da personale archeologico, intorno alle 10.30 - Scavi, tutte le foto
  • Nella foto turisti che attendono di visitare gli Scavi - Scavi, tutte le foto
  • Ai cancelli di tutti i siti archeologici vesuviani si sono formate lunghe file, con tensioni per il mancato annuncio, che solitamente precede la protesta - Pompei, dai crolli al restauro
  • I cancelli sono stati riaperti alle 10.30. Nel frattempo, ai botteghini si era formata una fila di oltre duemila turisti - Pompei, dai crolli al restauro
  • Turisti in attesa all'esterno dei cancelli degli scavi di Pompei - Pompei, dai crolli al restauro
  • - "Un danno incalcolabile che rischia di vanificare quei risultati straordinari raggiunti nell'ultimo anno che hanno rilanciato l'immagine di Pompei nel mondo". Cosi' il ministro dei Beni culturali e del turismo, Dario Franceschini, commenta la chiusura del sito - Le notizie sugli scavi di Pompei