Ventimiglia, preghiere e digiuno sugli scogli per il Ramadan

Iniziato il mese di digiuno per i musulmani. I migranti, bloccati da giorni vicino alla frontiera con la Francia, hanno affrontato il primo giorno senza acqua e cibo assistiti dalla Croce Rossa. Aumenta intanto la presenza dei profughi. FOTO - VIDEO
  • E' iniziato il Ramadan, il mese di digiuno, per molti dei migranti musulmani bloccati a Ventimiglia, in attesa di poter varcare la frontiera con la Francia, presidiata dalle forze dell'ordine d'Oltralpe che impediscono loro di passare - Lo speciale migranti
  • La Croce Rossa, con il suo presidio permanente, sta monitorando le condizioni di salute di tutti e in special modo dei musulmani che affrontano il primo giorno di digiuno da acqua e cibo previsto dal Ramadan - L'Italia e i migranti: tutte le foto
  • Il Ramadan è il periodo in cui i musulmani si astengono da cibi e bevande dall'alba al tramonto. Osserva il digiuno del Ramadan circa l'80% delle persone rimaste sugli scogli e il 50% di quelle ospitate in stazione - Migranti, la Ue critica l’Ungheria: “Non servono altri muri”
  • La Croce Rossa ha modificato il servizio di distribuzione di cibi e bevande per venire incontro alle nuove esigenze - Lo speciale migranti
  • Il numero dei migranti a Ventimiglia sta intanto aumentando: tra la stazione ferroviaria dove è stato creato un centro di prima assistenza e la scogliera di Ponte San Ludovico, alla frontiera con la Francia, le presenze stimate sono 640 - L'Italia e i migranti: tutte le foto
  • Sono invece una trentina, da questa mattina, i migranti "riammessi" in Italia dal territorio francese, secondo quanto ha reso noto dalla Polizia di Ventimiglia - Ventimiglia, tensione tra polizia e migranti: FOTO
  • Da oggi tutti i volontari, non solo della Croce Rossa ma anche della Caritas e delle altre associazioni presenti, si attiveranno, anche su più turni, per differenziare gli orari di distribuzione dei pasti per i cristiani e per i musulmani osservanti - Lo speciale migranti
  • Ieri sera, sotto la guida dell'imam di Nizza, la preghiera per l'inizio del mese di Ramadan. Una quarantina di migranti di fede musulmana ha ottenuto il permesso dalla polizia italiana di trasferirsi dalla scogliera all'aiuola dirimpetto - Migranti, la Ue critica l’Ungheria: “Non servono altri muri”
  • Migranti in preghiera a Ventimiglia - L'Italia e i migranti: tutte le foto