19enne ucciso nel Nuorese, ci sono tre sospettati

I compagni di classe hanno reso omaggio a Gianluca Monni, colpito da tre colpi di fucile mentre aspettava il bus. L'autopsia conferma la dinamica dell'omicidio. Gli autori del delitto sarebbero coetanei della vittima. FOTO - VIDEO
  • Ci sono 3 sospettati per l'omicidio di Gianluca Monni, lo studente di 19 anni ucciso ieri a Orune alla fermata del bus che lo avrebbe dovuto portare a scuola a Nuoro. La notizia è stata confermata dai carabinieri. Si tratterebbe di coetanei della vittima - L'aggressione in pieno centro
  • I compagni di Angelo Monni hanno letto tra i singhiozzi alcune lettere di sofferenza e rabbia - I carabinieri: "Condotta impeccabile"
  • Ci sono stati anche momenti di tensione davanti all'istituto Volta quando una insegnante di Orune ha urlato la sua rabbia per un paese che sembrava aver cambiato strada dopo decenni anni di violenze e omicidi mentre invece tutto sembra tornato come prima - Gli amici: "Giorni fa aveva difeso la fidanzata dai bulli"
  • Tre colpi di fucile calibro 12, uno al volto e due al fianco sinistro. L'autopsia sul corpo di Gianluca Monni ha confermato la dinamica del delitto. Un omicidio premeditato, secondo gli investigatori - La morte del 19enne
  • Secondo gli investigatori, i sicari conoscevano bene le abitudini di Gianluca. Sono entrati in azione alle 7.30 quando il giovane vittima attendeva il bus che lo avrebbe portato a scuola. Un'azione fulminea, praticamente un'esecuzione - Il giovane era incensurato