Omicidio Meredith, attesa per la sentenza della Cassazione

Arriva oggi il verdetto dei Supremi giudici. La difesa di Raffaele Sollecito punta a separare la sua posizione da quella di Amanda Knox. Intanto negli Usa l'opinione pubblica si schiera a favore della ragazza americana. FOTO - VIDEO - TIMELINE
  • 27 marzo - E' atteso per oggi il verdetto della Cassazione sull'omicidio di Meredith Kercher (nella foto l'arrivo di Raffaele Sollecito in Cassazione, mercoledì 25 marzo) - Tutte le foto
  • La Corte di Cassazione è infatti chiamata a decidere se confermare le condanne per Raffaele Sollecito e Amanda Knox, che si trova negli Stati Uniti, ritenuti responsabili in appello, insieme a Rudy Guede, dell'omicidio della studentessa Meredith Kercher - I video
  • Giulia Bongiorno, legale di Sollecito, ha detto che il suo intervento "si articolerà sugli unici due indizi a carico dell'imputato: il gancetto del reggiseno di Meredith, e l'essere stato fidanzato per 10 giorni con Amanda Knox" La timeline
  • L'arrivo di Patrick Lumumba, ingiustamente accusato da Amanda. Ha scontato due settimane di carcere per le quali ha ottenuto il risarcimento da ingiusta detenzione - Tutte le foto
  • Nell'udienza di due giorni fa il sostituto procuratore generale Mario Pinelli si era pronunciato per la conferma della condanna dei due imputati (28 anni e mezzo di carcere) - Tutte le foto
  • L'attesa davanti alla Cassazione - Tutte le foto
  • L'avvocato Giulia Bongiorno ha parlato di "errori oggettivi nella sentenza" - Il video
  • L'avvocato della famiglia Kercher parla invece di "sentenza motivata e corretta" Il video