Camorra, ecco gli stipendi di detenuti e affiliati. FOTO

Nei libri contabili sequestrati al clan capeggiato da Carmine Schiavone emerge che ai seguaci in carcere veniva versato una sorta di stipendio mensile tra i 1500 e i 2500 euro. La gallery
  • Ecco i libri contabili del clan dei Casalesi capeggiato da Carmine Schiavone, figlio di Francesco, detto Sandokan - Camorra, tutte le notizie
  • Dai documenti emerge un volume di affari da 200mila euro, tutti provento delle estorsioni, con una spesa corrente relativa al pagamento delle mensilitα agli affiliati detenuti per i quali era prevista la somma di circa 60mila euro al mese - Camorra, tutte le notizie
  • Ai detenuti veniva versato uno "stipendio mensile" per importi variabili tra 1500 e 2500 euro. Le somme erano provento di estorsioni su attività private e lavori pubblici - Camorra, tutte le notizie
  • Alcuni di questi, sui quali il Ris di Roma ha effettuato una perizia calligrafica, sono risultati trascritti a mano dallo stesso Carmine Schiavone - Camorra, tutte le notizie
  • Le informazioni di cui disponeva Schiavone gli consentivano di individuare gli imprenditori e i commercianti ai quali imporre le estorsioni. Ben 20 gli episodi estorsivi accertati. Gli importi variavano dai 1500 ai 5mila euro per ogni vittima - Camorra, tutte le notizie