Catania, ultimo saluto alla piccola Nicole. Ancora polemiche

Si sono svolti a Mascalucia i funerali della neonata morta per una crisi respiratoria. Dalle telefonate tra i sanitari emergerebbero gravi negligenze. Ma il neonatologo dice: "Solo l'esame istologico potrà dirci con certezza se è nata viva". FOTO - VIDEO
  • Il volo di centinaia di palloncini ha salutato l'uscita della bara della piccola Nicole dalla chiesa di San Vito a Mascalucia (Catania) - Nove gli indagati per omicidio colposo
  • Il minuscolo feretro bianco della neonata morta in ambulanza è stato portato in braccio dal papà. La mamma aveva tenuto la bara in grembo per tutta la durata della cerimonia funebre, officiata dall'arcivescovo di Catania, Salvatore Gristina - Nove gli indagati per omicidio colposo
  • Intanto gli avvocati della famiglia dicono: nessun elemento dà certezze "sullo stato della neonata successivo alla nascita, alla natura e al decorso degli interventi in sala parto, all'individuazione del momento in cui è avvenuto il decesso" – Nove gli indagati per omicidio colposo
  • E proseguono le polemiche dopo le ricostruzioni dei quotidiani nelle ore successive al parto e al trasporto della piccola Nicole – L'articolo del Corriere della Sera
  • Nelle ricostruzioni, in particolare, emergerebbero negligenze che potrebbero essere state decisive per la morte della neonata – L'articolo del Corriere della Sera
  • Ma sul caso interviene anche il neonatologo Catalioto: "Dall'ispezione sul corpo della bimba sembrerebbe che i polmoni non abbiano mai respirato dopo il parto. Ma in realtà solo l'esame istologico al microscopio potrà dirci con certezza se è nata viva" - Nove gli indagati per omicidio colposo