Maltempo, Crocetta: pronti a dichiarare calamità ad Acireale

E' ancora allerta nelle zone già colpite da piogge e trombe d'aria. Secondo le stime della Protezione civile, nel comune del catanese sono 444 le case colpite dalla perturbazione, molte delle quali rimaste senza tetto, e 158 le auto danneggiate. FOTO
  • E' ancora allerta in Sicilia - Il maltempo si sposta al Sud
  • Dopo la tromba d'aria che il 5 novembre ha colpito la zona di Ognina e la vicina Acireale, è il tempo della conta dei danni - Scoperchiati tetti di edifici pubblici e abitazioni
  • "Pronti a dichiarare calamità per Acireale" ha detto il il presidente della Regione, Rosario Crocetta. Sono 444 le case colpite dal maltempo, decine e decine quelle rimaste senza copertura e 158 le auto danneggiate - Le parole di Crocetta
  • "E' chiaro che in tutte le zone colpite dal maltempo dobbiamo immaginare degli interventi. Per quelli in materia fiscale ci vuole l'intervento del Governo però io credo che questa sia una misura da adottare, come quella della dilatazione dei debiti" ha detto Crocetta da Acireale
  • Una profonda area depressionaria presente sullo stretto di Sicilia continuerα a determinare una fase di spiccato maltempo sulle regioni ioniche con un rafforzamento dei venti ai bassi strati sulle stesse per gran parte della giornata di sabato 8 - Aggiornamenti