Alluvione Genova, cittadini in piazza: via amministratori

Un migliaio di persone ha partecipato alla manifestazione #Orabasta per chiedere le dimissioni della Giunta regionale e comunale e dei dirigenti di Arpal. In prima fila anche De Andrè e Baccini. Padoan firma il decreto sulla sospensione dei tributi. VIDEO
  • Un migliaio di cittadini si è radunato a Genova nella centrale piazza De Ferrari, dove ha sede la Regione per la manifestazione #Orabasta - Rabbia e dolore ai funerali della vittima
  • I manifestanti hanno chiesto le dimissioni della Giunta regionale e comunale e dei dirigenti di Arpal - Viaggio nella discarica dell'alluvione
  • I manifestanti accusano gli amministratori dopo l'alluvione che ha colpito Genova il 9 ottobre causando un morto e danni pubblici per oltre 250 milioni e danni a privati per oltre 100 milioni - Grillo contestato
  • I cittadini, che si sono riuniti sotto lo slogan #Orabasta, hanno srotolato uno striscione con scritto 'dimissioni' - Tutte le foto
  • In piazza anche Cristiano De Andrè e Francesco Baccini - Tutti i video
  • Nel corteo bandiere di Genova e il Tricolore Tutti i video
  • I manifestanti chiedono l'immediato sblocco dei fondi stanziati per il dissesto idrologico e la messa in sicurezza del territorio da parte del Governo e lo stanziamento di fondi per il risarcimento dei commercianti e dei cittadini - I danni in Liguria
  • Oggi 21 ottobre il ministro Padoan ha firmato il decreto che spospende fino al 20 dicembre il pagamento dei tributi per i contribuenti residenti nei comuni interessati dalla recente alluvione della Liguria, tra cui Genova Contestato il sindaco