Rolling Stones, sporcizia e rifiuti al Circo Massimo: FOTO

La Capitale torna lentamente alla normalità dopo il concerto evento di domenica 22. Si lavora per smontare il palco e ripulire l'area. Ancora polemiche sul sindaco, che rivendica: "La città ha avuto un indotto pari a 25 milioni di euro". VIDEO
  • Sono iniziate nella notte, subito dopo il concerto, le operazioni per smontare il palco allestito al Circo Massimo per i Rolling Stones - La notte dei Rolling Stones: in 70mila al Circo Massimo
  • Subito dopo il live è iniziata anche la pulizia dell'area da parte dell'Ama - L'attesa dei fan
  • "La nostra città - ha detto il sindaco Marino - ha avuto 60mila persone che sono venute anche da altre capitali europee e ha avuto un indotto pari a 25 milioni di euro in un weekend" - Roma si prepara
  • Ma non sono mancate le polemiche, legate soprattutto alla tariffa per l'utilizzo dell'area - Le polemiche
  • Intanto la Soprintendenza della Capitale ha fatto sapere che non c'è stato alcun danno al patrimonio archeologico dell'area del Palatino - 50 anni fa il primo album degli Stones
  • Gli operai al lavoro per smontare il palco - Il video
  • "Mi piacerebbe portare a Roma i Coldplay in un evento simile" a quello dei Rolling Stones ha anche detto il sindaco - Il video
  • E nel day-after del concerto c'è' ancora qualche fan di passaggio che non perde l'occasione di scattare qualche altra foto al Circo Massimo - La notte dei Rolling Stones: in 70mila al Circo Massimo