Genova, emergenza gas. Frana danneggia tubatura metano: FOTO

Aperta un’inchiesta per disastro colposo dopo il guasto a una conduttura che alimenta il capoluogo e 16 comuni. Appello della Protezione civile a spegnere i riscaldamenti centralizzati. Disagi per almeno 700 mila persone. L’assessore: “Danno importante”
  • Ancora un'emergenza in Liguria provocata da un frana, dopo quella del treno ad Andora. Questa volta ad essere colpito è il gasdotto della rete nazionale Snam in una località dell'entroterra genovese
  • La Protezione Civile del capoluogo ligure ha diramato un invito alla popolazione di Genova e di sedici altri comuni a non utilizzare impianti di riscaldamento centralizzati e autonomi limitandosi all'uso del gas per cucinare
  • A Orero, il borgo direttamente interessato allo smottamento, è scattato l'allarme sicurezza. Per il rischio di esplosioni è stata chiusa al traffico una strada periferica, dove è vietata l'accensione di motori, di telefoni cellulari e di fiamme
  • L'assessore ai lavori pubblici del Comune di Genova, Gianni Crivello, ha parlato di un danno importante e spiegato che ci vorranno molte ore per sistemarlo
  • Il pubblico ministero Alberto Landolfi ha aperto un'inchiesta per disastro colposo, al momento contro ignoti. Il pm ha delegato la polizia giudiziaria per accertare se vi siano responsabilità
  • Ospedali, case di riposo e case di cura di Genova e della provincia non sono colpite dal divieto di usare gli impianti di riscaldamento a seguito del guasto
  • Il guasto impedisce a circa 700 mila genovesi di accendere termosifoni e fare la doccia