Gallarate, assalto e sparatoria. Evade un ergastolano

Un commando armato ha preso di mira il furgone della polizia penitenziaria vicino al tribunale. Il detenuto Domenico Cutrì è riuscito a fuggire. Morto uno dei banditi, fratello del recluso. Feriti due agenti. FOTO
  • Nell'assalto è stato liberato un detenuto - - Leggi l'articolo
  • . Si tratta di Domenico Cutrì, 32 enne di origine calabrese residente a Legnano. Era stato condannato all'ergastolo per omicidio - - Leggi l'articolo
  • Poco dopo le 15 di lunedì 3 febbraio, un commando armato di quattro persone ha assaltato un furgone della polizia penitenziaria a Gallarate (Varese), in via Milano, vicino al Tribunale - Leggi l'articolo
  • Sono quattro le persone che hanno partecipato all'assalto per liberare dell'ergastolano. Tra loro il fratello dell'uomo, deceduto nel conflitto a fuoco con gli agenti di polizia - Leggi l'articolo
  • Nella sparatoria sono rimasti feriti anche due agenti, in modo non grave - Leggi l'articolo
  • Polizia e carabinieri hanno allestito dei posti di blocco per intercettare l'auto in fuga, e sono in corso i rilievi sulla seconda vettura dei malviventi, sequestrata, con a bordo alcune armi, tra cui fucili da assalto - Leggi l'articolo
  • L'uomo evaso era stato condannato in appello per l'uccisione di Luckasz Kobrzeniecki, un polacco di 22 anni freddato a colpi di pistola nel 2006 a Trecate (Novara) - Leggi l'articolo
  • Cutri', secondo le accuse, era al volante dell'auto da cui partirono gli spari che la notte del 15 giugno di otto anni fa uccisero la vittima. Arrestato tre anni dopo, si è sempre professato innocente - Leggi l'articolo