"Liberi subito": manifestazione a Roma per i due marò. Foto

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono in attesa di processo in India dal febbraio 2012, quando sono stati accusati di aver ucciso due pescatori del Kerala. I loro familiari hanno organizzato un corteo per chiederne il rilascio. La gallery
  • Una marcia pacifica per chiedere "l’immediata liberazione" di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i marò trattenuti in India dal febbraio del 2012 con l’accusa di aver ucciso due pescatori locali. Ad organizzarla sono stati i familiari dei militari - Caso marò, tutte le foto
  • La manifestazione è partita da piazza Bocca della Verità, a Roma - Marò, tutti gli aggiornamenti sul caso
  • In testa al corteo c’erano Vania, la moglie di Girone, e Paola, compagna di Latorre - Dicembre 2012: i due marò in Italia per Natale
  • Alla manifestazione, sotto la pioggia, hanno partecipato alcune centinaia di persone. Molti i militari in divisa. Il corteo ha intonato più di una volta l'Inno di Mameli - Marò, il premier indiano assicura: "Esclusa la pena di morte"
  • Presenti anche gli alpini, i bersaglieri, i paracadutisti. Molte le persone, provenienti da tutta Italia, con bandiere tricolore e striscioni - India, il caso dei due militari italiani accusati di omicidio. Le foto
  • “Sono sereni e forti”, ha detto Vania, moglie di Girone, sulla condizione dei marò. Ha anche letto un messaggio del marito: “Ogni giorno che passa sento sempre di più il dovere di mantenere alto l'onore di un soldato italiano e della nostra nazione” - Marò, Massimiliano Latorre ai politici: "Unite le forze"
  • "Siamo in piazza per mostrare a Salvatore e Massimiliano e a tutta l'Italia che siamo qui con un obiettivo: liberi subito", hanno detto le compagne dei due marò. Poi: "Speriamo di rivederli a Natale. Se non riusciranno a essere qui, andremo noi da loro" - Tutti i video sul caso marò
  • Al corteo si è unito anche un gruppo di militanti di Casapound. Passando vicino al Campidoglio, sono partiti degli slogan contro il sindaco di Roma Ignazio Marino e la sua decisione di rimuovere le gigantografie dei due marò fatte esporre da Alemanno - Caso marò, tutti gli aggiornamenti
  • Latorre e Girone sono trattenuti in India dal febbraio 2012. A breve la polizia indiana dovrebbe chiudere le indagini, annunciare i capi d’imputazione e stabilire la data del processo. A giudicare i marò sarà un tribunale speciale di Nuova Delhi - Marò, De Mistura: puntiamo a processo rapido ed equo