Val Susa, brucia presidio No Tav. Il movimento: "Attentato"

E' andata a fuoco nella notte tra l'1 e il 2 novembre una baracca in legno e tubi di metallo. Gli attivisti contrari all'alta velocità Torino-Lione parlano di "mano dolosa e mafiosa". I vigili del fuoco non hanno trovato alcun innesco. FOTO, VIDEO
  • E' andato a fuoco, nella notte, in Val Susa, il presidio No Tav a Vaie (Torino) - - Guarda il video
  • La baracca, realizzata nel 2005 in legno e tubi di metallo, è stata distrutta dalle fiamme - Tutti i video sulle proteste
  • I vigili del fuoco non hanno trovato alcun innesco ma per il movimento si tratta di "un attentato incendiario per mano dolosa e mafiosa" - Perquisizione a casa di Alberto Perino
  • "Alcuni ragazzi No Tav di Pesaro - si legge in un comunicato - in questi giorni avrebbero dovuto dormire proprio nel presidio ma per un impegno improvviso avevano rinunciato al loro viaggio" Beppe Grillo in tribunale