Corteo Roma, antagonisti a Porta Pia: "Non finisce qui"

Dopo le notti trascorsa in tenda, continua la protesta cominciata il 19 ottobre dai movimenti per la casa. Previsto per il 22 un incontro con il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi. LA GALLERY
  • Prosegue il presidio attorno a Porta Pia a Roma: i manifestanti hanno passato la seconda notte in tenda nel parcheggio davanti al ministero Infrastrutture, dove verranno ricevuti martedì 22 ottobre - La cronaca del presidio
  • Una quindicina le tende rimaste nel presidio che dalla piazza centrale si è spostato davanti al ministero delle Infrastrutture, permettendo così il passaggio di auto e bus - La cronaca del corteo
  • Al presidio, nato dopo la manifestazione del 19 ottobre, stanno partecipando gli attivisti dei movimenti per la casa di Roma, i No Tav e i No Muos, studenti, migranti e rifugiati - Le immagini della protesta
  • I partecipanti alla protesta si oppongono all'austerity e chiedono casa e reddito per tutti - Le tensioni davanti al ministero dell'Economia
  • Per lunedì 21 ottobre, invece, gli organizzatori del corteo contro l'austerity hanno convocato un'assemblea sotto la statua del Bersagliere - Il video dei tafferugli del 19 ottobre
  • A presidiare la zona ci sono blindati e camionette. La notte in tenda dei manifestanti è comunque trascorsa in modo tranquillo. Né si registrano particolari problemi di circolazione - Le foto dell'accampamento a Porta Pia