Piombino, migliaia in corteo per la siderurgia toscana.FOTO

Sindacati in piazza per la giornata di sciopero generale organizzata da Cgil, Cisl e Uil in difesa del distretto industriale della Lucchini e di tutta la Val di Cornia. Presenti anche i segretari Camusso, Bonanni e Angeletti. LE IMMAGINI
  • 3 ottobre 2013. Migliaia gli operai, studenti e commercianti sono scesi in piazza per dire che "il lavoro in questa città non deve morire". Si profila infatti il rischio di un crack del polo industriale toscano in cui lavorano oltre 3mila persone - Il sindaco di Piombino protesta sul tetto delle acciaierie
  • Il corteo, partito alle 9 da largo Caduti del Lavoro, è terminato in piazza Bovio con gli interventi dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil. Per l'occasione, a Piombino è scattata la serrata generale di tutti i negozi - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro
  • "Dobbiamo sostenere i nostri settori strategici. Questa è una vertenza simbolica, ma se perdiamo, la strada del declino sarà irreversibile''. Lo ha detto il segretario della Uil Luigi Angeletti - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro
  • ''Da quando è svanito il sogno siderurgico di Piombino, viviamo una situazione drammatica. Stiamo attraversando una temperie durissima, per migliaia di famiglie'', ha detto Gianni Anselmi, sindaco di Piombino - Le manifestazioni per non perdere il lavoro
  • "Piombino non deve chiudere!! L'altoforno non si deve fermare". Questo lo slogan riportato sugli striscioni dei manifestanti che stanno pacificamente invadendo le strade della città - Le manifestazioni per non perdere il lavoro
  • "È interesse del Paese avere un governo che faccia la scelte necessarie. La legge di stabilità abbia al centro la restituzione fiscale al lavoro e alle imprese", ha dichiarato Susanna Camusso alla manifestazione in difesa dell'industria toscana - Il sindaco di Piombino protesta sul tetto delle acciaierie
  • Tantissimi gli operai con la divisa e il caschetto delle acciaierie che gridano "Piombino lavoro". Sono i siderurgici della ex Lucchini e della Val di Cornia - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro
  • "Dobbiamo sconfiggere la mentalità secondo cui produrre acciaio è incompatibile con l'avvenire del Paese. È il contrario''. Lo ha detto il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni - L'Italia che lotta per non perdere il lavoro