No Tav, nuove tensioni. Scoperto arsenale in un'auto: FOTO

Arrestate due persone a bordo di una vettura su cui trasportavano materiale da guerriglia. Sequestrate molotov e maschere antigas. A Bussoleno a fuoco macchinari di una ditta che lavora all'alta velocità. Il Procuratore Caselli: fenomeno sottovalutato
  • Nuove tensioni in Val di Susa. A Bussoleno un incendio ha distrutto due compressori e un altro macchinario usato per le trivellazioni nel capannone di una delle ditte che lavora alla Tav, la Geomont - VIDEO
  • Quasi contemporaneamente all'incendio, più di un centinaio di persone con il volto coperto si sono radunate intorno alle reti di recinzione del cantiere di Chiomonte, dove si scava per realizzare il tunnel ferroviario - No Tav in Val di Susa: le immagini delle proteste
  • Macchinari della ditta Geomont di Bussoleno dati alle fiamme dai No Tav a Chiomonte - Sindaci della Val di Susa entrano nella zona rossa
  • I vigili del fuoco sono intervenuti per domare l'incendio - VIDEO
  • Intanto, nel vicino paese di Giaglione le forze dell'ordine hanno fermato un'auto con due persone a bordo dentro alla quale è stato rinvenuto materiale giudicato sospetto: cesoie, tute per mascherarsi, strumenti di lavoro come cacciaviti o martelli - No Tav in Val di Susa: le immagini delle proteste
  • Secondo le forze dell'ordine il materiale trovato nell'auto era destinato ai manifestanti, un centinaio, che si stavano raccogliendo intorno alle reti del cantiere di Chiomonte per un'iniziativa No Tav - VIDEO
  • Le due persone fermate mentre erano alla guida dell'auto sono state arrestate. Devono rispondere all'accusa di detenzione di materiale esplodente - Sindaci della Val di Susa entrano nella zona rossa
  • Sull'auto sono stati trovati razzi, petardi, molotov, maschere antigas, chiodi a 4 punte e altro materiale - No Tav in Val di Susa: le immagini delle proteste
  • Un momento della conferenza stampa dei Carabinieri sull'arresto di due attivisti No Tav trovati in possesso di materiale esplosivo a Chiomonte - Tutte le notizie sui No Tav
  • Il procuratore generale di Torino Giancarlo Caselli ha parlato di una "sottovalutazione da parte dei politici e a volte dell'informazione che sono portati a una sorta di comprensione nei confronti di gesti di pura violenza che sono pericolosi" - VIDEO