Pomigliano, protestano gli operai della Fiat: tafferugli

Momenti di tensione all’alba di sabato 15 giugno quando alcuni manifestanti, che volevano impedire l’accesso allo stabilimento, sono stati bloccati dalle forze dell’ordine. Uno di loro è stato colto da malore e soccorso in ambulanza. FOTO - VIDEO
  • Momenti di tensione e incidenti sono avvenuti all'alba di sabato 15 giugno davanti allo stabilimento della Fiat di Pomigliano - Guarda il video
  • Lo stabilimento è stato presidiato da manifestanti che protestano contro i sabato di recupero produttivo concordati fra azienda e sindacati - La Fiat nell'era Marchionne: foto
  • Alcuni manifestanti del comitato di lotta cassaintegrati è venuto a contatto con le forze dell'ordine vicino al varco 1 e uno di loro è stato portato via in ambulanza dopo essere stato bloccato a terra - Guarda il video
  • La tensione è salita quando un piccolo gruppo di manifestanti si è staccato dagli altri presenti nella zona e, preceduto da uno striscione con la scritta "No al reparto confino di Nola" si è diretto verso la strada per impedire l'accesso agli operai - La Fiat nell'era Marchionne: foto
  • Le forze dell'ordine hanno bloccato il piccolo corteo venendo a contatto con i manifestanti, uno dei quali è stato prima bloccato a terra e, poi, colto da malore, portato via in ambulanza - Guarda il video
  • Altre tensioni si erano registrate in precedenza nei pressi dello stesso varco 1, tra le forze dell'ordine e un altro gruppo di cassaintegrati, tra i quali il responsabile per il settore auto della Fiom, Michele De Palma - La Fiat nell'era Marchionne: foto
  • I manifestanti con i loro striscioni a Pomigliano - Guarda il video