Don Gallo, il prete partigiano dalla parte dei deboli. FOTO

Missionario in Brasile, fondatore della Comunità di San Benedetto al Porto nella sua Genova, sempre vicino agli emarginati. Il sacerdote ligure è stato un punto di riferimento per tutte le minoranze diventando negli anni un'icona dei movimenti civili
  • Don Andrea Gallo, il prete dei deboli, degli ultimi, degli emarginati è morto a Genova all'età di 84 anni - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Nato nel capoluogo ligure, si avvicinò ai salesiani e nel 1953 chiese di partire per le missioni. Andò in Brasile ma dovette scappare per colpa della dittatura - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Nel 1960 diventò cappellano alla Garaventa, un riformatorio per minori. Poi venne trasferito nel carcere di Capraia. Arrivò quindi alla parrocchia del Carmine, dove divenne un punto di riferimento per gli emarginati della città - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Nel 1970, dopo un'omelia controversa, fu accusato di simpatie comuniste e la Curia decise di allontanarlo. Ma l'episodio scatenò un movimento di protesta in tutta Genova - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Don Gallo diede vita alla Comunità di San Benedetto al Porto, impegnata in prima linea a favore di deboli, emarginati e minoranze. Da allora è stato protagonista di tutte le battaglie civili a partire dall'amnistia (qui con Emma Bonino) - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Don Gallo ha chiesto a più riprese la legalizzazione delle droghe leggere. Una battaglia sostenuta insieme al partito Radicale. Nel 2006 si fece multare per aver fumato uno spinello nel palazzo comunale di Genova in segno di disobbedienza civile - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Don Gallo negli anni ha sempre appoggiato i movimenti no global. Qui è ritratto insieme a Vittorio Agnoletto durante una manifestazione degli immigrati contro il G8 - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • E proprio i tragici fatti del G8 del 2001 nella sua Genova, lo portarono negli anni successivi a schierarsi dalla parte della famiglia di Carlo Giuliani, morto in piazza Alimonda - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Don Gallo fu grande amico di molti personaggi famosi e artisti, con cui condivideva la visione del mondo. In questa immagine abbraccia Dori Ghezzi, moglie di Fabrizio De Andrè, ai funerali di Nanda Pivano in cui pronunciò l'orazione funebre - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Il "prete rivoluzionario", come è stato spesso soprannominato, si è schierato spesso nei cortei accanto ai sindacati dei lavoratori. Qui è insieme al leder della Fiom Maurizio Landini - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Le simpatie politiche di Don Gallo non sono mai state un mistero. Alle ultime elezioni comunali di Genova ha appoggiato apertamente il candidato sindaco Marco Doria, vicino a Sel. Alle recenti primarie del centrosinistra ha votato Nichi Vendola - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Nell'aprile del 2008 ha aderito al V2-Day organizzato da Beppe Grillo. I due, entrambi genovesi, erano legati da una forte amicizia personale - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Don Gallo insieme all'arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco. I due hanno sempre avuto rapporti tesi causati da una visione molto diversa di tanti temi etici, primo fra tutti il riconoscimento delle coppie omosessuali - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Proprio queste battaglie hanno reso Don Gallo un'icona del mondo omosessuale e transessuale. Nel 2009 partecipò al Genova Pride, lamentando le incertezze della Chiesa cattolica in materia - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi
  • Anarcoide, scomodo, idolo e punto di riferimento per i più discriminati. Il giornalista Loris Mazzetti una volta disse di Don Gallo: "Peccato che sia un prete. Se fosse un politico avremmo trovato il nostro leader" - E' morto don Andrea Gallo, il prete degli ultimi