Brindisi, un anno dopo: tutti con la t-shirt "Non ho paura"

Nel primo anniversario dell'attentato alla scuola Morvillo Falcone, sono stati deposti fiori bianchi in ricordo di Melissa Bassi. Gli studenti e i ministri presenti hanno indossato una maglia bianca con la scritta simbolo. LE FOTO
  • 19 maggio 2013. A Brindisi la cerimonia per l'anniversario della morte della studentessa 16enne Melissa Bassi, uccisa nell'attentato davanti all'istituto professionale 'Morvillo-Falcone' in cui sono rimaste ferite anche nove persone - Brindisi ricorda Melissa Bassi
  • I ministri dell'Istruzione e dei Beni Culturali, Maria Chiara Carrozza e Massimo Bray, con la maglietta "Io non ho paura". La t-shirt fu il simbolo della manifestazione organizzata dall'unione degli studenti di Brindisi subito dopo l'attentato - Gli studenti di Brindisi dopo l'attentato: "Non abbiamo paura"
  • Alle 7,42, l'ora in cui esplose l'ordigno azionato da Giovanni Vantaggiato, sono stati deposti mazzi di fiori vicino alla stele che ricorda la ragazza proprio sul luogo. Nella foto la vice-presidente del Senato Valeria Fedeli - Il giorno dell'attentato
  • Massimo Bassi (al centro), padre di Melissa, e la gente che ha partecipato alla commemorazione a Brindisi - Brindisi ricorda Melissa Bassi
  • Alla cerimonia in ricordo di Melissa Bassi hanno partecipato anche i ministri della Pubblica istruzione Maria Chiara Carrozza e della Cultura Massimo Bray, la vicepresidente del Senato Valeria Fedeli e il sindaco di Brindisi e di Mesagne - Il pm ha chiesto l'ergastolo per Vantaggiato
  • "I ragazzi non devono aver paura di andare a scuola. Penso sia la cosa più terribile che possa capitare, perché la scuola è un posto in cui si va ad imparare, per stare insieme agli altri, per entrare nella società" ha detto il ministro Carrozza - Brindisi ricorda Melissa Bassi
  • I ministri durante la manifestazione hanno anche indossato la maglietta con la scritta 'Io non ho paura' che concepirono i ragazzi delle scuole di Brindisi nei giorni successivi alla tragedia come segno di reazione all'attentato - Brindisi: tutte le foto
  • "Mai più, mai più violenza nella scuola che è un luogo sacro dove i ragazzi e le ragazze devono formare il proprio futuro". E' l'auspicio espresso dal ministro per i Beni culturali, Massimo Bray, alla cerimonia in ricordo di Melissa Bassi - Video
  • "Episodi come quello di Brindisi non devono accadere mai più" ha detto il ministro per i Beni culturali, Massimo Bray - Brindisi ricorda Melissa Bassi