Pugni chiusi al funerale dell'ex Br Gallinari. FOTO

Nel reggiano, circa mille persone per l'ultimo saluto all'ex brigatista, condannato all'ergastolo per il rapimento di Aldo Moro e poi scarcerato per motivi di salute. La bara era avvolta da un drappo rosso con la stella del comunismo e la falce e martello
  • 19 gennaio 2013 - Circa mille persone hanno assistito in provincia di Reggio Emilia ai funerali di Prospero Gallinari, l'ex Br morto a 62 anni il 14 gennaio scorso
  • Per l'addio a Galinari sono arrivati nel cimitero di Coviolo, frazione di Reggio, anche Oreste Scalzone (uno dei fondatori di Potere Operaio) e gli ex terroristi delle Br Renato Curcio, Raffaele Fiore, Barbara Balzerani e Loris Tonino Paroli
  • Oreste Scalzone, uno dei fondatori di Potere Operaio, al funerale di Gallinari. Gallinari fu condannato all'ergastolo per il rapimento di Aldo Moro e poi scarcerato per motivi di salute
  • La bara era avvolta da un drappo rosso con la stella del comunismo e la falce e martello
  • I pugni si sono alzati per salutare la bara quando è stata portata fuori dalla camera ardente
  • Per ricordare Gallinari sono intervenuti l'ex terrorista delle Br Paroli (che ha tenuto un'orazione) e alcuni giovani, che hanno letto le poesie di Sante Notarnicola
  • Circa mille persone sono arrivate a Coviolo, frazione di Reggio Emilia, per salutare Prospero Gallinari
  • C'erano anche gli ex 'Brigate Rosse' Raffaele Fiore e Bruno Seghetti, che con Gallinari parteciparono al rapimento di Aldo Moro e per questo vennero condannati
  • Fiore hanno sollevato in spalla la bara e l'hanno portata fuori dalla camera ardente