Dal frigorifero agli spazzolini, le spese pazze del Trota

E' un lungo elenco quello dei rimborsi "sospetti" chiesti da Renzo Bossi al Consiglio regionale lombardo. Nella nota da 22mila euro figurerebbero anche un localizzatore di autovelox, svariate caramelle, biscotti, cocktail
  • Un frigorifero da 159 euro, due spazzolini 'con nome', un localizzatore di autovelox. Sono queste alcune delle spese contestate a Renzo Bossi nell'inchiesta per peculato - Regione Lombardia tra inchieste e scandali: tutte le foto
  • Tra le spese sostenute dal Trota e rimborsate dal gruppo consiliare figurano voci come "spremuta d'arancia e brioches farcite", "vigorsol, alpenliebe, acqua e caffè, salatini, big fruit bosco, red bull più sigarette, morositas, birra più toast" - L'inchiesta sui rimborsi elettorali: la fotogallery
  • Nell'elenco compaiono anche 1740 euro per prodotti all'Apple Store il 20 settembre 2011 - Indagata anche Rosi Mauro: leggi l'articolo
  • Non mancano poi gli alcolici, nelle note spese del Trota. Il 6 luglio 2010 il figlio di Umberto Bossi avrebbe pagato 24 euro poi rimborsati per 3 cocktail all'Hollywood Living. La sera prima avrebbe speso altri 24 euro per tre Aperol Spritz - Fotostoria del Trota