Taranto, dopo la tromba d'aria è allarme amianto a Statte

Operai e tecnici comunali sono al lavoro per bonificare e mettere in sicurezza la zona dopo che si sono sprigionate fibre cancerogene dalle coperture di un capannone aziendale e di alcune abitazioni sferzate dal maltempo. GUARDA LE FOTO
  • Il sindaco di Statte Angelo Miccoli ha emesso una doppia ordinanza in conseguenza dei danni provocati dalla tromba d'aria di mercoledì 28 novembre - Maltempo, danni e disagi: tutte le foto
  • La prima impone l'utilizzo di mascherine di protezione nella zona residenziale Montetermiti, dove si sono sprigionate fibre d'amianto dai tetti di un capannone e di alcune villette. La seconda prevede l'inibizione al traffico e alla percorribilità - Ilva, tra diritto alla salute e paura di perdere il lavoro
  • "Stiamo cercando di ripristinare innanzitutto condizioni di sicurezza del territorio e degli abitati con maggiori complessità”, afferma in una nota il sindaco - Maltempo, danni e disagi: tutte le foto
  • I tecnici al lavoro a Statte, a pochi chilometri da Taranto, dove si trova l'Ilva - Le previsioni meteo
  • Quattrodici persone di Statte hanno passato la notte successiva alla tromba d’aria in una struttura alberghiera a Crispiano a causa dei danni provocati alle abitazioni - Maltempo, danni e disagi: tutte le foto
  • Altre 20 famiglie sono state ospitate da parenti e amici. "Il dato è in crescita", ha spiegato il consigliere comunale Ivan Orlando, presidente della commissione consiliare per i servizi alla persona - Le previsioni meteo