Confiscata la villa di un ex boss della banda della Magliana

La costruzione apparteneva al tesoriere Enrico Nicoletti, finito in manette a febbraio per usura, estorsione e rapine. L'immobile, che sarà ceduto al comune di Castel Gandolfo, ha un valore superiore ai due milioni di euro. GUARDA LE FOTO E IL VIDEO
  • Confiscata dalla polizia, alle porte di Roma, una villa appartenuta al boss Enrico Nicoletti, ex tesoriere della Banda della Magliana arrestato lo scorso febbraio
  • L'immobile, che sarà ceduto al comune di Castel Gandolfo, ha un valore superiore ai due milioni di euro - Guarda il video
  • La costruzione di via dei Pescatori 14, che si sviluppa su tre piani ed ha un'estensione di circa 450 metri quadrati era intestata ad una società riconducibile all'ex tesoriere della banda della Magliana - Tutte le news sulla Banda
  • Gli agenti del Commissariato di Albano, dando esecuzione ad un provvedimento di confisca hanno permesso al comune di Castelgandolfo di entrarne in possesso - Enrico Nicoletti a SkyTG24