Schulz ricorda l'eccidio di Stazzema: "Mai dimenticare"

Il presidente del Parlamento europeo ha commemorato le 560 vittime della strage nazista avvenuta il 12 agosto 1944: "Mai più in Europa ideologie disumane". E difende l'Ue: "Non permettiamo che la speculazione finanziaria la distrugga"
  • Martin Schultz, presidente del Parlamento europeo, ha partecipato alla cerimonia di commemorazione per le vittime dell'eccidio nazista di Sant'Anna di Stazzema. Martin Schulz è il nuovo presidente del Parlamento europeo
  • Nel paese dell'Alta Versilia, il 12 agosto del 1944, i nazisti trucidarono 560 persone. Schulz, accompagnato dal governatore toscano Enrico Rossi, si è detto "profondamente scosso dalla disumanità perpetrata qui dal mio popolo". Da kapò a nazista: ancora un insulto per Martin Schulz
  • Schulz, parlando nel paesino in provincia di Lucca, ha lanciato un monito: "Non possiamo permettere che l'Europa venga distrutta, in particolare da quelle speculazioni finanziarie che hanno portato le persone alla disperazione". Monti: "Questa crisi rischia di disintegrare l'Europa"
  • "Non dimenticare mai, mantenendo vivo il ricordo, affinché mai più in Europa ideologie disumane e regimi criminali ritornino a mostrare il loro ghigno odioso. Questo è il compito da trasmettere alle generazioni che ci seguiranno", ha detto Schulz. Stragi naziste: sono 30 le inchieste ancora aperte
  • Il presidente del Parlamento europeo ha lanciato una frecciata a Berlusconi: "Sono sempre molto impressionato dai politici che hanno governato per 10 anni, poi stanno fuori per 8 mesi e fanno finta di non avere niente a che fare coi 10 anni precedenti". Da kapò a nazista: ancora un insulto per Martin Schulz