G8 Genova, "Alberto libero": danneggiata una banca a Roma

Vetri rotti e scritte. Un gruppo di anarchici ha protestato così per chiedere il rilascio di un attivista arrestato dopo la sentenza della Cassazione che ha condannato per saccheggio e devastazione 10 manifestanti (di cui due non ancora rintracciati)
  • Rivendicazione anarchica dopo il danneggiamento di una filiale della banca Unicredit a Roma, per chiedere la libertà per Alberto Funaro, l'attivista arrestato il 14 luglio dopo la sentenza della Cassazione - Pene ridotte per otto No Global
  • Alberto Funaro, 44 anni, è stato condannato in via definitiva a dieci anni. E' uno dei no global per i quali si sono aperte le porte del carcere subito dopo la sentenza della Cassazione - La sentenza
  • Intorno alle otto di domenica 15 luglio, gli agenti di polizia hanno trovato le vetrine dell'istituto danneggiate, probabilmente con un martello o un tondino di ferro trovato poi nei pressi della banca - G8 Genova: le foto di quei giorni drammatici
  • Davanti all'Unicredit delle scritte viola: 'I saccheggiatori siete voi' e 'Alberto libero' e la sigla anarchica - Graffiti: le parole del G8 di Genova
  • I dieci attivisti condannati in via definitiva sono stati ritenuti responsabili degli episodi di saccheggio e devastazione avvenuti in occasione del G8 di Genova nel 2001 - G8 Genova: le foto di quei giorni drammatici
  • Due dei condannati definitivi per le devastazioni del G8 di Genova nel 2001 non sono stati ancora rintracciati. Si tratta di Francesco Puglisi e Vincenzo Vecchi, che devono scontare rispettivamente circa 15 e 13 anni di carcere - Graffiti: le parole del G8 di Genova