Fiumicino, bagaglio cade in pista. Raccolto dopo mezz'ora

Per circa 30 minuti una valigia è rimasta sull'asfalto, ignorata e scansata dagli operatori dello scalo. Aeroporti di Roma precisa: "I servizi di handling sono gestiti da società esterne". GUARDA LA FOTOSEQUENZA
  • Per quasi 30 minuti un bagaglio durante la mattina di domenica 8 è rimasto su una pista dell'aeroporto di Fiumicino al terminal T3 (voli per l'Europa ed intercontinentali) - Roma, l'album fotografico
  • I mezzi che gli giravano intorno lo sfioravano, inchiodavano, lo evitavano provocando l'ilarità e lo stupore delle tante persone presenti ed anche un po' di indignazione - Roma, l'album fotografico
  • "E' stata una scena comica, quasi surreale, - ha raccontato una testimone all'agenzia Ansa -. Eravamo al bar, quando ci siamo accorti che da uno di quei carrelli portabagli, che in pista vengono trainati da una sorta di trattorino, è caduto un bagaglio - Roma, l'album fotografico
  • Secondo un altro testimone "non è possibile che ci vogliano più di 25 minuti per raccogliere un bagaglio. Capisco i problemi di sicurezza, ma c'è un limite a tutto" - Roma, l'album fotografico
  • Con una nota Aeroporti di Roma S.p.A. ha fatto sapere che i servizi di handling sono gestiti da società esterne "che operano in regime di concorrenza a seguito delle liberalizzazione del mercato" - Roma, l'album fotografico
  • Il bagaglio viene finalmente recuperato dopo circa 30 minuti - Roma, l'album fotografico