Tensione a Susa, bandiera No Tav al posto del Tricolore

Continuano le proteste degli attivisti che si oppongono ai cantieri per l’alta velocità. Prima hanno preso di mira lo stabilimento dell’Italcoge, poi un vessillo è stato posizionato sul monumento ai Caduti del Mare nella piazza del comune piemontese. LE FOTO
  • Continuano le proteste dei No Tav: martedì 26 luglio alcuni di loro hanno sostituito il Tricolore con una loro bandiera - Tutte le notizie sulle proteste No Tav
  • Il blitz dei No Tav ha preso di mira il monumento ai Caduti del Mare, situato in piazza del comune di Susa - L'album fotografico sui No Tav
  • Accanto al Monumento, inoltre, hanno posizionato un presidio con un banchetto No Tav - Tutte le notizie sulle proteste No Tav
  • Il presidio No Tav e la bandiera al posto del Tricolore nel comune di Susa - L'album fotografico sui No Tav
  • Martedì 26 luglio tensione allo stabilimento Italcoge, sempre a Susa. Nella foto il camion dato alle fiamme dopo gli scontri di domenica - Guarda i video
  • Un centinaio di attivisti del movimento No Tav hanno bloccato per un paio d'ore, martedì 26 luglio, a Susa i mezzi e gli operai in uscita dallo stabilimento dell'Italcoge. Nella foto il camion dato alle fiamme dopo gli scontri di domenica - Guarda i video