La tragedia del campo nomadi di Roma: morti 4 fratellini

Le fiamme hanno avvolto la baracca in cui dormivano in un insediamento abusivo sulla via Appia. Il dolore della mamma, la rabbia del sindaco Alemanno. GUARDA LE FOTO
  • Si è consumata al buio di una boscaglia, in una casupola di plastica e legno, la tragedia in un campo nomadi abusivo a Roma dove 4 bambini sono morti in un incendio - Leggi la notizia
  • Erano soli e si riparavano dal freddo rannicchiati, nel sonno, mentre dal tizzone di un braciere è partita una prima scintilla che ha provocato le fiamme divampate nella baracca dove dormivano. In poco tempo i loro corpicini erano carbonizzati - Leggi la notizia
  • Raul, di 4 anni, Fernando di 5, Patrizia di 8 e Sebastian di 11, erano stati lasciati soli dalla madre, che era andata in un fast food a comperare del cibo mentre la zia era fuori per recuperare dell'acqua - Leggi la notizia
  • Nel frattempo i 20 abitanti del campo, che popolavano in tutto 5 baracche, si sono ritrovati di fronte alla casupola avvolta dalle fiamme - Leggi la notizia
  • Ma quando ormai l'incendio era stato domato dai pompieri rimaneva solo cenere, qualche vestito e una bicicletta bruciacchiata. A provocare le fiamme è stato un tizzone di una stufetta, probabilmente un braciere, che forse è finito in terra - Leggi la notizia
  • Il campo, che sorge su un'area di proprietà della società di trasporti Cotral, era stato ripopolato un anno fa, ma già nel 2005 era stato sgomberato una prima volta a causa di un episodio di pedofilia - Leggi la notizia
  • In quel luogo, una boscaglia ai margini di via Appia Nuova dove sorgevano fino a qualche giorno fa alcuni insediamenti abusivi, gli abitanti erano arrivati dopo la bonifica di un campo nella zona della Caffarella - Leggi la notizia
  • Sul posto è giunto anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno, che ha incontrato i genitori confortandoli e cercando di rassicurarli - Leggi la notizia
  • "E' una tragedia veramente terribile per la nostra città", ha detto Alemanno - Leggi la notizia
  • "Queste burocrazie maledette che hanno bloccato il nostro piano nomadi hanno prodotto questo effetto" è stato il commento a caldo del sindaco - Leggi la notizia