Via Poma: choc e malore per Busco dopo la condanna

L'ex fidanzato di Simonetta Cesaroni, uccisa con 29 coltellate il 7 agosto del 1990 in un ufficio a Roma, è stato ritenuto colpevole dell'omicidio. L’incredulità e il dolore sul volto dell’uomo accompagnato in aula dalla moglie. LE FOTO
  • La Corte d'Assise di Roma ha condannato Raniero Busco a 24 anni di carcere per l'uccisione, il 7 agosto 1990, di Simonetta Cesaroni - LEGGI LA NOTIZIA
  • I giudici hanno riconosciuto l'aggravante della crudeltà compensandolo, però, con le attenuanti generiche - LEGGI LA NOTIZIA
  • Busco insieme alla moglie Roberta Milleteri, dopo la lettura della sentenza - LEGGI LA NOTIZIA
  • La Corte presieduta da Evelina Canale ha disposto che Busco risarcisca le parti civili in separata sede assegnando una provvisionale immediatamente esecutiva di 100 mila euro per la sorella di Simonetta e 50 mila per la madre - LEGGI LA NOTIZIA
  • Simonetta Cesaroni, con cui Busco era fidanzato, aveva 21 anni quando fu trovata morta nell'ufficio in cui lavorava in via Poma, a Roma - LEGGI LA NOTIZIA
  • Il delitto di via Poma ha avuto negli anni una grandissima eco sui mezzi di informazione. Nelle indagini furono coinvolti diversi sospetti senza mai però giungere ad un accertamento della verità - LEGGI LA NOTIZIA
  • I sospetti caddero prima su un giovane che abitava nel palazzo, Federico Valle, quindi su Pietrino Vanacore, il portiere dello stabile, entrambi poi scagionati - LEGGI LA NOTIZIA
  • Nel 2008 i pm romani avevano chiesto nuovi accertamenti su Busco, viste anche le nuove tecniche di indagine a disposizione - LEGGI LA NOTIZIA
  • Subito dopo la lettura della sentenza Raniero Busco è stato trascinato via dall'aula della terza Corte d'assise di Roma dal fratello - LEGGI LA NOTIZIA
  • La moglie era accanto a lui. Alcuni amici e familiari hanno urlato "no" alla parola "condanna" - LEGGI LA NOTIZIA
  • L'avvocato difensore Paolo Loria si è detto basito: "E' una sentenza che forse accontenterà qualcuno ma di certo non accontenta il concetto di giustizia" - LEGGI LA NOTIZIA
  • La famiglia di Simonetta : "E' la conferma della fiducia nella giustizia" - LEGGI LA NOTIZIA
  • Raniero Brusco, condannato per l'omicidio di Via Poma. sostenuto di forza viene portato via dal Tribunale ordinario di Roma terza sezione di assise oggi 26 gennaio 201, insieme alla moglie Roberta Milleteri - LEGGI LA NOTIZIA
  • Raniero Brusco, condannato per l'omicidio di Via Poma. sostenuto di forza viene portato via dal Tribunale ordinario di Roma terza sezione di assise oggi 26 gennaio 201, insieme alla moglie Roberta Milleteri - LEGGI LA NOTIZIA
  • Raniero Brusco, condannato per l'omicidio di Via Poma. sostenuto di forza viene portato via dal Tribunale ordinario di Roma terza sezione di assise oggi 26 gennaio 201, insieme alla moglie Roberta Milleteri - LEGGI LA NOTIZIA