Emergenza rifiuti, a Terzigno si bruciano le tessere elettorali

Nella notte di sabato 9 ottobre, trecento persone si sono riunite per protestare contro l'apertura della seconda discarica nell'ex cava Vitiello. I certificati sono stati prima strappati dai rispettivi proprietari e poi incendiati in un pentolone