Adro, polemiche per la scuola marchiata Lega

Inaugurato nel bresciano un polo dove il "Sole delle Alpi", il simbolo celtico, è stato messo ovunque: sulle vetrate, sui banchi, sui cartelli. Il ministro Gelmini prende le distanze, l'opposizione insorge ma il sindaco rivendica: "Una scelta legata al territorio". LE FOTO
  • E' bufera sull'iniziativa del nuovo polo scolastico di Adro, nel bresciano, dove il 'Sole delle Alpi', simbolo celtico utilizzato dalla Lega, e' stato messo ovunque, sulle vetrate, sui banchi, sui cartelli - La protesta contro la Gelmini corre sul web
  • L'opposizione è insorta e il ministro dell'istruzione, Mariastella Gelmini, ha preso le distanze dall'iniziativa. Ma il sindaco del paesino si difende: "è una scelta legata al territorio" - Al via l'anno scolastico
  • Il comune della Franciacorta era già' venuto alla ribalta nei mesi scorsi per le polemiche sulla mensa - non si volevano ammettere gli scolari le cui famiglie non pagavano - e per le prese di posizione del sindaco leghista Oscar Lancini - Vai allo speciale Scuola
  • Il portavoce dell'IdV, Leoluca Orlando, sottolinea come l'istituto sia stato trasformato "in una sede di propaganda politica" e chiede che il governo prenda subito le distanze da queste posizioni - Vai allo speciale Scuola
  • Il nuovo polo è intitolato a Gianfranco Miglio, ideologo della Lega - Al via l'anno scolastico
  • Il sindaco ha detto che la scuola "è ad altissimo livello tecnologico, con lavagne elettroniche, mail e sms per i genitori. Inoltre bisogna pensare a quelle famiglie che hanno contribuito e pagato l'arredamento delle aule" - La protesta contro la Gelmini corre sul web
  • Francesca Puglisi, responsabile scuola del Pd, interviene definendo la vicenda "inqualificabile" e afferma che "dopo l'assalto alle banche, ora la Lega cerca di impadronirsi pure di una istituzione pubblica autonoma e democratica come la scuola" - Le 10 domande dei precari al ministro Gelmini