Una discoteca, un agriturismo e il lago d'Averno: maxi sequestro ai Casalesi

Lo specchio d'acqua flegreo notissimo fin dall'antichità e citato da Virgilio era di proprietà del clan. Fu ceduto nel 1991 alla società Country Club srl passata all'imprenditore Cardillo ritenuto prestanome del boss dell'ala stragista dei Casalesi Giuseppe Setola. LA GALLERY
  • Il lago di Averno, in provincia di Napoli, sequestrato nel corso dell'operazione anticamorra della Dia di Napoli contro il clan dei Casalesi
  • Agenti della Dia e della Polizia sugli acquascooter pongono i segnali di sequestro sul lago di Averno in provincia di Napoli nel corso dell'operazione anticamorra della Dia di Napoli contro il clan dei Casalesi
  • L'agriturismo edificato sulle sponde del lago dove, secondo gli investigatori, si rifugiò il killer del Casalesi Giuseppe Setola durante la sua latitanza
  • Agenti della Dia e della Polizia sugli acquascooter pongono i segnali di sequestro sul lago di Averno in provincia di Napoli nel corso dell'operazione anticamorra della Dia di Napoli contro il clan dei Casalesi.
  • Maxi sequestro della Dia al clan dei Casalesi
  • In applicazione di un decreto emesso dai magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti di affiliati al clan, è stato sottoposto a sequestro preventivo anche il lago d'Averno, ricco di importanti siti archeologici
  • Tra i beni posti sotto sequestro anche il ristorante il ristorante Aramacao
  • Nella foto il lago d'Averno
  • CAMORRA: OPERAZIONE CONTRO CASALESI, SEQUESTRATO LAGO AVERNO POZZUOLI Turisti in visita all' Antro della Sibilla, la grotta ritenuta dai romani l'accesso agli inferi, situata sulle sponde del lago di Averno ( Napoli) sequestrato nel corso dell'operazi