Elisa Claps, le foto della perizia

Ecco alcuni scatti pubblicati dal sito dell’Ansa relativi alla consulenza tecnica svolta dal professor Francesco Introna. Le foto ritraggono Elisa Claps in vita e dopo il decesso, con alcuni suoi oggetti - occhiali, sandali, orologio - serviti per l'identificazione della salma
  • L'orologio di Elisa, uno degli elementi che ha portato all'identificazione (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • Il sito dove sono stati rinvenuti i resti con gli investigatori impegnati nei primi rilievi (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • Un altro elemento comparativo: i sandali blu (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • Ancora alcuni particolari delle scarpe con gli investigatori al lavoro per i primi rilievi (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • La comparazione tra gli occhiali trovati accalto alla salma e quelli abitualmente indossati da Elisa Claps (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • Due immagini dei resti del reggiseno che Elisa indossava e che risulta tagliato in due parti (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • L'esame macroscopico sui capelli della vittima. In alto si vedono i tagli subiti da alcune ciocche. In basso un ingrandimento di una ciocca recisa di netto (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • L'esame radiografico al quale sono stati sottoposti i resti di Elisa Claps (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • Nel cerchio in basso l'angolo del soffitto a cassettoni della Chiesa della SS. Trinita', in corrispondenza del sottotetto dove sono stati trovati i resti di Elisa (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • Nella sequenza, il percorso che porta al sottotetto, non agevole da raggiungere (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo
  • Il soffitto del sottotetto nella parte mancante di alcune travi, prova, secondo la famiglia Claps, che Restivo non agì da solo (foto Ansa.it) - Leggi l'articolo