Giornata per le vittime del terrorismo

Nella strage di Ustica oltre a "intrecci eversivi, ci furono anche intrighi internazionali che non possiamo oggi non richiamare, insieme con opacità di comportamenti da parte di corpi dello Stato, a inefficienze di apparati e di interventi deputati all'accertamento della verita"'. E' quanto ha detto il presidente Napolitano alla celebrazione del Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo. Il capo dello Stato ha affermato anche che il nuovo filone d'indagine avviato per la strage di Bologna può avere "sviluppi ancora imprevedibili"