Strage di Erba, la storia di un delitto

Il 12 dicembre 2006 furono uccise brutalmente quattro persone, tra le vittime anche un bambino. Olindo Romano e Rosa Bazzi sono stati condannati all’ergastolo. Le accuse dell’unico sopravvissuto Mario Frigerio. La storia di Azouz Marzouk
  • Milano, 20 aprile 2010 - Confermata in Appello la condanna all'ergastolo per Rosa e Olindo. Il video della sentenza
  • "Giustizia è fatta sono contentissimo". Mario Frigerio, il 'superteste' unico scampato alla strage Erba con le sue dichiarazioni ha dato un contributo fondamentale alla condanna degli ex vicini di casa. Ascolta le sue parole dopo la lettura della sentenza
  • "Ci sono quattro vittime e questa condanna è una sicurezza anche per il popolo italiano". Cosi' Azouz Marzouk, padre e marito di due delle quattro vittime della strage di Erba, commenta la sentenza di ergastolo emessa dalla Corte d'appello di Milano
  • Nella strage (12 dicembre 2006), furono uccisi a colpi di coltello e spranghe Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la nonna del bambino Paola Galli, la vicina di casa Valeria Cherubini. Il marito Mario Frigerio si è salvato perché creduto morto Strage Erba, Olindo scrive a Frigerio: "Di' la verità"
  • La finestra dell'abitazione di via Diaz, nel centro storico di Erba, luogo del quadruplice omicidio di cui sono rimaste vittime Raffaella Castagna con il figlio Youssef e la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini Strage Erba, Olindo scrive a Frigerio: "Di' la verità"
  • Dopo la strage, l'appartamento fu incendiato. Strage di Erba, ergastolo per i Romano
  • Le indagini si concentrano su Azouz Marzouk, marito di Raffaella Castagna e padre di Youssef. Marzouk che aveva precedenti penali per spaccio di droga Strage di Erba, ergastolo per i Romano
  • Il 9 gennaio 2007, dopo un lungo interrogatorio, i coniugi Olindo Romano (44 anni, netturbino) e la moglie Rosa Bazzi (43 anni, domestica), vicini di casa di Raffaella Castagna, vengono arrestati Strage Erba, Olindo scrive a Frigerio: "Di' la verità"
  • L'11 gennaio 2007, davanti ai magistrati i Romano ammettono di essere gli esecutori della strage. Contro di loro anche la testimonianza di Mario Frigierio, unico sopravvissuto Strage di Erba, ergastolo per i Romano
  • Il 10 ottobre, di fronte al Gup che dovrà decidere se aprire o meno il processo, Olindo dichiara di essere innocente e ritratta la sua confessione. Anche la moglie Rosa ritira le sue dichiarazioni. I parenti delle vittime insorgono in aula Strage Erba, Olindo scrive a Frigerio: "Di' la verità"
  • Il 18 febbraio 2008 Olindo accusa i carabinieri che l'hanno interrogato di avergli fatto il lavaggio del cervello e di averlo convinto a confessare, promettendogli in cambio pochi anni di carcere e l'immediata liberazione della moglie Rosa Strage di Erba, ergastolo per i Romano
  • Il 24 novembre 2008 la difesa chiede l'assoluzione o in subordine la perizia psichiatrica Strage Erba, Olindo scrive a Frigerio: "Di' la verità"
  • Chiesta il massimo della pena per i due coniugi: ergastolo senza attenuanti con l'isolamento diurno per tre anni. Per il PM, la strage di Erba è stato uno dei crimini più atroci della storia d'Italia
  • Marzouk, invia un fax dal carcere, dove è rinchiuso per spaccio di droga, in cui parla della visita di uno sconosciuto dai suoi parenti in Tunisia, durante la quale questo sconosciuto avrebbe dichiarato di conoscere i reali colpevoli della strage Strage Erba, Olindo scrive a Frigerio: "Di' la verità"
  • La Corte d'Assise pronuncia il 26 novembre 2008 la sentenza di primo grado: i coniugi Romano sono condannati all'ergastolo con l'isolamento diurno per tre anni Strage di Erba, ergastolo per i Romano