Il caso di Giuseppe Uva, le foto choc

Le sorelle dell'uomo morto a Varese nel 2008 dopo aver trascorso una notte in caserma chiedono la riapertura delle indagini. E, come nel caso di Stefano Cucchi, diffondono alcune sue immagini
  • Giuseppe Uva era stato fermato dai carabinieri ubriaco il 14 giugno 2008 ed è morto in ospedale dopo aver trascorso la notte in caserma a Varese - Le sorelle chiedono adesso la riapertura delle indagini
  • Secondo una sorella di Giuseppe Uva, il fratello avrebbe subito violenze da parte delle forze dell'ordine - Il caso è stato sollevato nei giorni scorsi da Luigi Manconi presidente di "A buon diritto"
  • "Secondo noi le ferite sul corpo di Uva non sono compatibili con un atto di autolesionismo, come hanno sostenuto i carabinieri ", ha spiegato l'avvocato Fabio Anselmo
  • Fabio Anselmo è è il legale che si è già occupato del caso Cucchi e della morte a Ferrara di Federico Aldrovandi - Tutte le notizie sul caso di Stefano Cucchi
  • Nella foto Giuseppe Uva, in alto a destra, con alcuni familiari. "Noi non crediamo più a queste indagini - ha commentato Lucia Uva - e sosteniamo che, se la legge è uguale per tutti, deve valere anche per chi ha il compito di farla rispettare"
  • Una maglietta per ricordare Giuseppe Uva
  • Le sorelle di Giuseppe Uva con alcune foto del fratello
  • "Stiamo lavorando su elementi che erano già emersi e che meriterebbero un'indagine più approfondita" - ha detto l'avvocato Anselmo
  • La famiglia di Giuseppe Uva ha diffuso le immagini del suo cadavere - Anche i parenti di Stefano Cucchi avevano deciso di diffondere le foto choc dopo la sua morte
  • La Procura ha aperto un secondo fascicolo per verificare se ci siano nuovi elementi
  • Al momento non sono emersi nuovi elementi rispetto alla prima inchiesta
  • Finora gli unici indagati sono due medici in servizio all'ospedale di Varese, che avrebbero somministrato farmaci incompatibili con lo stato di ubriachezza dell'uomo