Centinaia di persone hanno manifestato a Roma (quartiere di Torpignattara) per Stefano Cucchi, il giovane morto in ospedale dopo l'arresto. Petardi, bottiglie e cassonetti incendiati contro la polizia

  • Manifestazione a Roma per chiedere la verità su Stefano Cucchi, il giovane morto in ospedale dopo l'arresto per detenzione di stupefacenti. In centinaia hanno partecipato al corteo nel quartiere di Torpignattara.
  • La famiglia di Stefano Cucchi.
  • Non sono mancati attimi di tensione: bottiglie di vetro sono state lanciate contro i blindati delle forze dell'ordine.
  • Gli scontri tra centri sociali e polizia.
  • Scritte sulle saracinesche preannunciano una giornata difficle nella Capitale.
  • Alcuni manifesti affissi nel quartiere di Torpignattara.
  • Dal corteo si sono levate urla contro gli agenti: "Assassini"
  • Alcuni cassonetti dei rifiuti incendiati.