Bologna, studenti e ultras contestano Maroni

Momenti di tensione durante la manifestazione di alcune centinaia di studenti universitari e ultras. I manifestanti protestano contro l'introduzione del reato di clandestinità e contro la tessera del tifoso
  • Bologna, 28 settembre - Studenti e ultras protestano contro Maroni per il reato di clandestinità previsto dal governo e per l'introduzione negli stadi della tifoso
  • Bologna, diversi gli striscioni contro il reato di clandestinità previsto dal Governo
  • Alcuni manifestanti, dalle retrovie, hanno iniziato a lanciare uova, bottiglie di vetro e vernice rossa e sono volate alcune manganellate da parte delle forze dell'ordine
  • Esplosi anche alcuni fumogeni
  • Uno studente è stato bloccato per essere identificato
  • Dopo i momenti di tensione e il lancio di oggetti, il cordone è stato fatto proseguire lungo Via S.Stefano
  • "Nessuna contestazione, nessuna provocazione mi farà cambiare idea". E' quanto afferma il ministro dell'Interno Roberto Maroni a proposito del provvedimento sulla sicurezza negli stadi che introduce anche la tessera del tifoso
  • AL corteo degli studenti si sono aggiunti anche alcuni tifosi del Bologna