Enna, truffe con annunci di vendita online: coppia arrestata

Gli arrestati avrebbero ottenuto un guadagno illecito di oltre 80mila euro (Archivio Ansa)
2' di lettura

I due, marito e moglie, avrebbero realizzato oltre 70 raggiri dal 2013 non consegnando i pezzi di ricambio pattuiti nella transazione o inviando parti non conformi a quanto concordato

Una coppia di coniugi è stata arrestata dai Carabinieri del Comando provinciale di Enna in quanto ritenuta responsabile di una serie di raggiri realizzati online in tutta Italia. L'accusa per loro è quella di truffa aggravata e continuata.

Gli arrestati

Le indagini, seguendo le tracce elettroniche dell'e-commerce, sono arrivati a individuare i due, che risulterebbero avere già dei precedenti per truffa e sono stati ora condotti nelle carceri Enna e di Catania Piazza Lanza. Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine, la coppia avrebbe dato vita a oltre 70 episodi di raggiro in tutta Italia dal novembre del 2013, ottenendo un guadagno stimato in più 80mila euro.

La dinamica del raggiro

L'attività illecita prevedeva la pubblicazione online di annunci di vendita di parti di ricambio di moto e macchine. Ma, dopo che era stato effettuato il relativo pagamento, la coppia non spediva la merce o inviava pacchi contenenti pezzi di ferro vecchio o ricambi non conformi a quanto pattuito. Per arrivare agli arrestati è stata importante risalire ai dati dei conti correnti e delle numerazioni telefoniche utilizzate e nel corso delle perquisizioni effettuate sono state poi rinvenute ricevute di spedizioni inoltrate nei giorni scorsi e alcuni pacchi pronti per essere inviati ed è stato sequestrato anche tutto il materiale informatico.

Leggi tutto
Prossimo articolo