Piemonte, madre e figlia trovate morte: ipotesi omicidio-suicidio

1' di lettura

I corpi senza vita di una 31enne e della sua bambina di 6 anni sono stati rinvenuti con ferite da arma da taglio nel loro appartamento nel Torinese. Gli investigatori pensano che la donna potrebbe aver ucciso la piccola prima di togliersi la vita

Una donna di 31 anni, di origini romene, e la figlia di 6 anni sono state trovate morte, a causa di ferite inferte con un coltello, in una frazione di Perosa Argentina (Torino), in una vallata del Pinerolese. Secondo gli investigatori è plausibile che si tratti di un caso di omicidio-suicidio. La ragazza avrebbe ucciso la piccola con una coltellata al petto prima di togliersi la vita con tre fendenti. Il coltello è stato rinvenuto accanto al suo cadavere.

Indagano i Carabinieri

I corpi sono stati rinvenuti dalla madre della 31enne in due stanze differenti dell’appartamento in cui abitavano. La giovane era in Italia da 15 anni ed era sposata da due anni con un uomo italiano, che al momento si troverebbe all’estero. Sulla vicenda indagano i carabinieri che stanno cercando di capire le possibili cause del gesto. Nell'abitazione dove sono state scoperte le due vittime non sarebbero stati trovati biglietti.

Leggi tutto
Prossimo articolo