Udine, vaga con cadavere della fidanzata in auto. Poi si costituisce

1' di lettura

Dopo una notte passata a girare senza meta il 34enne si è presentato alla caserma della Polizia stradale di Palmanova e ha confessato: “L’ho strangolata io”. La vittima aveva 21 anni

Mosso dalla paura di essere scoperto o dal senso di colpa, un uomo di 34 anni si è presentato al Comando della Polizia stradale di Palmanova (Udine) con il cadavere di una ragazza di 21 anni, la sua fidanzata, nella propria auto. Le tracce dei due erano scomparse da ieri sera.

Fidanzati e colleghi

L'uomo è originario di Spilimbergo (Pordenone) e stamattina, oltre a presentarsi con il cadavere della compagna in macchina, avrebbe anche confessato di averla strangolata, secondo quanto emerge dalle prime rilevazioni. Il fidanzato non avrebbe chiarito la causa della morte della giovane, in ogni caso gli investigatori procedono con l'ipotesi di un omicidio a carico del presunto assassino: gli accertamenti sono svolti dalla Polstrada e dalla Squadra Mobile di Udine. Sia che l'uomo che la compagna lavoravano all'azienda "Lima" di San Daniele del Friuli (Udine), si tratta di un'impresa specializzata nella realizzazione di protesi ortopediche. L'allarme sulla scomparsa dei due ragazzi era partito stamattina, visto che i due erano attesi al lavoro alle ore 9.00 ma non si erano presentati. A quanto pare, il presunto assassino avrebbe vagato in macchina tutta la notte fino alla decisione di costituirsi questa mattina.

Leggi tutto
Prossimo articolo