Maltempo: frane, fulmini e trombe d’aria su Calabria, Lazio e Sicilia

Le strade del centro abitato di Scilla
3' di lettura

In provincia di Reggio Calabria un violento nubifragio ha colpito la zona di Scilla dove è stato chiuso un tratto della SS18. A Ostia il forte vento ha provocato il ferimento di alcuni bagnanti, colpiti dalle sdraio e dagli ombrelloni. Danni anche a Lipari

Dopo l’emergenza siccità, che ha provocato incendi in molte zone del Paese, oggi il maltempo ha colpito diverse regioni causando allagamenti, frane e trombe d’aria. Una delle aree più colpite è quella della provincia di Reggio Calabria dove ci sono stati disagi alla mobilità e un rogo innescato da un fulmine. Ma le piogge torrenziali hanno colpito anche Lipari, in provincia di Messina e Ostia, dove forti raffiche di vento hanno provocato una decina di feriti in uno stabilimento balneare.

I soccorsi

Nella provincia di Reggio Calabria, a seguito di un violento nubifragio, l’unità di crisi istituita dal prefetto Michele Di Bari lo scorso 9 luglio per fronteggiare l'emergenza incendi ha coordinato anche le attività di soccorso alla popolazione nei comuni di Scilla e Bagnara Calabra, e, in misura inferiore, nei comuni di Campo Calabro Fiumara, Motta San Giovanni, San Roberto, Reggio Calabria e Villa San Giovanni. I vigili del fuoco hanno soccorso diverse persone in località Oliveto di Scilla e presso il Lungomare, il Largo Santa Maria delle Grazie e il lido Costa Viola dello stesso Comune.

La frana sulla SS18

Le forti piogge hanno causato diversi e allagamenti e una frana, che ha provocato la chiusura del tratto tra Scilla e Bagnara Calabra sulla SS 18 Tirrena Inferiore. Successivamente l'Anas ha riaperto a senso unico alternato il primo tratto a Bagnara, mentre resta chiuso a Villa San Giovanni il tratto dal km 514,000 al km 517,000.

La chiesa in fiamme

Infine a Caulonia Superiore, nella Locride, un fulmine ha colpito il lucernario della chiesa madre danneggiando la sezione verticale e innescando l'incendio nel sottotetto. Il rogo della chiesa è stato domato dalla squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Siderno, che poi ha messo in sicurezza tutte le parti danneggiate.

Tromba d’aria a Ostia

Nel Lazio, invece, il maltempo ha colpito con una tromba d’aria il su lungomare Amerigo Vespucci a Ostia. Secondo quanto si è appreso da fonti sanitarie, il forte vento ha fatto volare sdraio e ombrelloni che hanno colpito alcuni bagnanti: quattro di loro sono stati portati in codice verde all'ospedale Grassi di Ostia mentre gli altri sono stati medicati sul posto.

Forti piogge a Lipari

Danni anche a Lipari, in provincia di Messina, dove la pioggia torrenziale durata una decina di minuti ha causato diversi danni e un fiume in piena è partito dal torrente Ponte ed è finito in via Roma, a due passi dalla piazza-salotto di Marina Corta, e nelle case. A Lipari i detriti di pomice sono scesi a valle in zona Calandra: a Marina Lunga le folate di vento hanno fatto cercare riparo alle tante imbarcazioni da diporto che affollavano i pontili galleggianti, il corso Vittorio Emanuele è rimasto allagato e in via Tenente Mariano Amendola, a due passi dal porto, il manto stradale in alcuni tratti è stato scoperchiato.

Leggi tutto