Roma, uomo ucciso dal coinquilino: "Sparo partito per errore"

1' di lettura

Un giovane di 23 anni avrebbe colpito per sbaglio il compagno di stanza 36enne, mentre puliva l'arma. Entrambi guardie giurate, vivevano insieme in un appartamento nel quartiere Prenestino

Un uomo di 36 anni è morto a Roma dopo essere stato colpito da un colpo di pistola sparato dal suo compagno di stanza. E' successo in via degli Elci, nel quartiere Prenestino a Roma. Il proiettile, stando alla testimonianza resa alla polizia dal 23enne che ha ucciso l'amico, sarebbe partito accidentalmente.

Allarme dato dalla guardia giurata

A dare l'allarme è stato proprio il compagno di stanza della vittima, che ha raccontato che il colpo è esploso mentre stava pulendo l'arma. Entrambi guardie giurate, condividevano un appartamento insieme a una terza persona.

Leggi tutto