Droga, spaccio di marijuana tra Roma e Forlì: 7 arresti

L'esecuzione degli arresti è stata effettuata dai Carabinieri (Getty Images - foto di archivio)
2' di lettura

A capo del giro di spaccio un giovane romano che si avvaleva di "corrieri" per l'acquisto della droga e di altri piccoli gruppi di persone che gestivano il traffico locale e la vendita al dettaglio

E' di sette arresti il bilancio di un'operazione dei carabinieri che hanno smantellato un giro di spaccio di stupefacenti tra Roma Nord e Forlì. I carabinieri della compagnia Cassia, coadiuvati dalla compagnia carabinieri di Meldola (FC) hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 8 persone. Tre sono finite in carcere, 4 agli arresti domiciliari mentre a uno è stato notificato l'obbligo di presentazione agli uffici della polizia giudiziaria. Sono ritenuti responsabili, in concorso, a vario titolo, di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di marijuana.

Spaccio tra Roma e Forlì

Le indagini sono partite dopo un sequestro avvenuto nel marzo 2016, quando nel comprensorio del quartiere romano di Prima Porta fu lanciato da un'auto in corsa un chilo di marijuana. Nel giro di sei mesi di investigazioni i carabinieri hanno portato alla luce un sodalizio in grado di muovere giri d'affari nell'ordine delle migliaia di euro.

Il referente era un giovane romano che si avvaleva di "corrieri" per l'acquisto della droga e di altri piccoli gruppi di spaccio che gestivano il traffico locale e la vendita al dettaglio. Gli acquirenti erano principalmente ragazzi, conoscenti o amici dei giovani pusher. La droga veniva comprata anche da uno degli arrestati, residente a Forlì, che ne ordinava ingenti quantitativi per 'rifornire' i locali della movida notturna forlivese dove lavorava. 

Organizzazione sofisticata

Gli indagati avevano adottato numerose precauzioni nel tentativo di passare inosservati o sviare le forze dell'ordine: utilizzavano linguaggio criptato, si avvalevano di schede telefoniche intestate a utenti fittizi, compivano i loro spostamenti cambiando tragitti o mezzi di trasporto per impedire eventuali pedinamenti. Nel corso delle indagini i carabinieri romani hanno sequestrato 1900 grammi di marijuana, segnalato dieci assuntori abituali di sostanze stupefacenti e arrestato in flagranza di reato altre sette persone. Rinvenuta, infine, una serra che ospitava una ventina di piante di cannabis.

Leggi tutto