Roma, sorelle morte in rogo camper: due indagati per omicidio plurimo

1' di lettura

Gli inquirenti hanno iscritto nel registro degli indagati due uomini di origine rom per l’incendio della vettura parcheggiata in un centro commerciale a Centocelle, in cui hanno perso la vita tre persone. Gli investigatori seguono la pista della vendetta

Due persone sono indagate per il rogo del camper parcheggiato in un centro commerciale nel quartiere romano di Centocelle,  avvenuto lo scorso 10 maggio, in cui sono morte tre sorelle di 4, 8 e 20 anni. Gli indagati sono due uomini, anche loro di origine rom come le vittime, che dovranno rispondere delle accuse di omicidio plurimo, tentato omicidio e porto di oggetti incendiari. 

Identificati grazie alle telecamere

I due sono stati identificati attraverso testimonianze e l'esame di immagini riprese da telecamere a circuito chiuso. In un video è ripresa una persona che lancia una bottiglia incendiaria contro il camper dove dormivano le tre sorelle ed il resto della numerosa famiglia che riuscì a mettersi in salvo. La pista seguita da inquirenti ed investigatori è quella di una vendetta.

Leggi tutto