Ladro di elemosine inseguito dal parroco e arrestato dalla Polizia

L'interno di una chiesa (Archivio Fotogramma)
2' di lettura

È accaduto ad Assisi, Umbria, dove la cattura dell'uomo ha messo fine a una lunga serie di furti compiuta in diversi santuari locali

Un uomo tenta di rubare dalla cassette delle elemosine, ma il parrocco lo vede, lo insegue e lo fa catturare. È accaduto ad Assisi dove il prete di una chiesa locale ha inseguito un ladro di offerte, permettendo agli agenti della Polizia di arrestarlo.

Il tentato furto

Il malvivente è un perugino di 47 anni, già noto alle forze dell'ordine per aver commesso reati simili in altri luoghi di culto della regione. La tattica usata era sempre la stessa e prevedeva l'uso di attrezzi da scasso con cui riusciva ad aprire le cassette delle questue e scappare col denaro dei fedeli. Uno stratagemma che questa volta non ha funzionato grazie all'intervento del parroco della chiesa di Assisi in cui l'uomo era entrato in azione. Dopo essersi accorto di ciò che stava accadendo, il religioso si è lanciato all'inseguimento del ladro insieme a una pattuglia della Polizia municipale. In pochi minuti l'uomo è stato rintracciato in un garage vicino alla chiesa e poi identificato e bloccato dagli agenti del commissariato di Assisi. La successiva perquisizione effettuata dai poliziotti ha permesso di rinvenire 55 euro in banconote di piccolo taglio e monete all'interno del borsello del fermato.

Già in azione nelle chiese locali

L'uomo, che attualmente è stato posto agli arresti domiciliari, aveva già portato a termine numerosi furti in diversi luoghi sacri dell'Umbria. La polizia ha comunicato che sono da attribuirgli i "colpi" ai santuari di Collevalenza a Todi, quello della Madonna dei Bagni a Deruta, quello della Madonna di Mongiovino a Tavernelle e quello della Madonna di Fatima a Città della Pieve. Inoltre, precisano dal commissariato di Arezzo, nel 2014 il pregiudicato era arrivato a rubare del denaro da una cassetta delle offerte nel corso di un funerale.

Leggi tutto