Roma, è morta la ragazza 16enne investita da un taxi

2' di lettura

Alice Galli è stata investita sabato pomeriggio vicino a San Giovanni. L’autista del mezzo si è fermato a prestare soccorso. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente, al vaglio dei vigili testimonianze e immagini delle telecamere

È morta Alice Galli, la ragazza investita sabato pomeriggio da un taxi a Roma. La sedicenne era da sola vicino alla fermata dell’autobus in via dell'Amba Aradam, all'altezza di Porta Metronia, quando è stata travolta dall’automobile.

Era sulle strisce pedonali

La giovane, secondo quanto emerso dai rilievi della polizia locale, stava procedendo sulle strisce pedonali vicino a San Giovanni. L'attraversamento, che prende una strada abbastanza larga e a due corsie alle quali si aggiunge una preferenziale, è regolato da un semaforo: uno dei punti da chiarire è se il tassista, che si è fermato a soccorrere la ragazza, sia passato con il rosso. La 16enne è stata trasportata in gravissime condizioni prima all’ospedale San Giovanni e poi al Bambin Gesù, dove è morta due giorni dopo l’incidente.

Le testimonianze e le telecamere

Gli agenti della polizia locale, che avrebbero già mandato una prima informativa in Procura, hanno raccolto diverse testimonianze per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto e stanno esaminando le immagini delle telecamere che puntano sulla strada.

Forse stava tornando a casa

Secondo quanto si apprende, la ragazza abitava non molto distante dal luogo dell'incidente e non è escluso che stava attraversando le strisce pedonali per tornare a casa, dove la stavano aspettando i genitori, commercianti della zona. A settembre sarebbe dovuta partire per un viaggio-studio di un anno all'estero.

Leggi tutto