Roma, guasto alla stazione Termini. Treni ripartono a tarda notte

2' di lettura

Il black out, provocato da un principio d'incendio, ha creato ripercussioni su tutto il traffico ferroviario. Intanto, poco prima di mezzanotte, sulla Capitale si è abbattuto un forte nubifragio con allagamenti e blackout in molte zone della città

Notte da incubo a Roma dopo il blackout a Termini. Sono partiti solo dopo le 3 gli ultimi treni in attesa dopo una serata di ritardi, cancellazioni e disagi dovuti al guasto di una centralina. Centinaia i passeggeri bloccati negli scali non solo di Roma, ma anche a Napoli e Firenze. La situazione è divenuta critica anche per la mancanza di taxi, bloccati temporaneamente dal nubifragio abbattutosi in serata sulla capitale.

La situazione si sta lentamente normalizzando ma per molti cittadini e turisti l'attesa ieri è stata di oltre tre ore. Il problema tecnico in un impianto di alimentazione elettrica nei sistemi di controllo e gestione traffico ferroviario si è verificato verso le ore 19 di venerdì e solo poco prima delle 22 Rfi ha informato con una nota che "la circolazione è in graduale ripresa". 

La nota delle Ferrovie

"Per un guasto tecnico nella stazione di Roma Termini, il traffico ferroviario nel Nodo di Roma è sospeso dalle 19.10", ha scritto in una nota Rete ferroviaria italiana nel proprio sito.
"In corso la riprogrammazione dell'offerta commerciale con ritardi, cancellazioni e limitazioni di percorso. Sul posto sono presenti le squadre tecniche di Rfi".
 

La causa del black out

Secondo fonti della Polizia ferroviaria all’origine del black out un principio d'incendio alla macchina di alimentazione della cabina elettrica. Le fiamme nella stazione Termini sarebbero già state spente, ma la situazione negli scali ferroviari è molto caotica.  

Data ultima modifica 19 maggio 2017 ore 21:56

Leggi tutto