Sfruttamento della prostituzione, sei arresti tra Roma e Latina

Via Ardeatina, Roma (Foto d'archivio, credits: Fotogramma)
1' di lettura

Le vittime hanno tra i 20 e i 30 anni e sono di nazionalità romena. L'indagine è nata dalla denuncia di una delle ragazze

Stroncato dai carabinieri di Roma e Latina un giro di prostituzione che aveva come vittime donne di nazionalità romena dai 20 ai 30 anni. I carabinieri di Pomezia hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare,  emessa dal gip del Tribunale di Velletri su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri, nei confronti di 6 indagati, ritenuti responsabili di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Si tratta di due romeni e quattro italiani.

La denuncia dopo soprusi e abusi

L'indagine è nata dalla denuncia presentata da una giovane donna vittima delle violenze. Immediato è scattato il lavoro degli investigatori che, tra il mese di ottobre e gennaio, hanno accertato che gli sfruttatori tramite violenze e minacce costringevano le donne a consegnare parte dei profitti della loro attività. Alcuni degl indagati accompagnavano ogni giorno le vittime in via Ardeatina e le riportavano a casa a fine giornata.

Due arrestati in carcere

Due degli arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Velletri, gli altri quattro sono agli arresti domiciliari. 

Leggi tutto